PINOLO DI SICILIA

Galeno raccomandava, per far bene alla salute, di mangiare cento pinoli al giorno. Ma a dispetto delle raccomandazioni del medico greco, il pinolo (assieme alle noci) è relativamente poco consumato, e spesso solo dopo una tostatura che ne esalta il sapore ma ne impoverisce le virtù nutrizionali. Esso infatti è ricco di grassi insaturi, di fosforo e di magnesio.
Ed è tale la bellezza del suo rivestimento, che la pigna è anche uno degli elementi decorativi più ricorrenti nell’architettura e nell’artigianato rinascimentali, dove il motivo a pigna ora simboleggia l’uomo nuovo, la protezione e il segreto dell’anima nel corpo, ora è soltanto una geometrica fantasia regolare, utile a terminare bracci di sedie, manici, punte scultoree, cornici e ghirlande.
Mangiare del gelato ai pinoli è un modo per riequilibrare il consumo distratto che ne facciamo oggigiorno, quando si è sicuri della percentuale di frutto autentico presente nel gelato.

Info nutrizionali

Valori indicativi per 100 gr di gelato

GRASSI (g) 7,4
di cui saturi (g) 1,8

CARBOIDRATI 22,2
di cui zuccheri (g) 18,1

PROTEINE (g) 4,5

FIBRE (g) 7,4

VAL. ENERG (kcal) 173

Ingredienti

• LATTE FRESCO
• PINOLI
• ZUCCHERO
• DESTROSIO
• ZUCCHERO INVERTITO
• LATTE MAGRO IN POLVERE
• FIBRE E PROTEINE VEGETALI
• FECOLA DI MARANTA
• POLPA DI BAOBAB
• SALE
 

Seguici su Instagram