Carpe Diem!

Mandorla e miele, sabato 18 maggio, in degustazione gratuita a Tor de Schiavi

La mandorla viene distinta colunemente in due varietà: dolce e amara. La prima è per uso alimentare, la seconda per uso farmaceutico. Nella tradizionale iconografia religiosa, dipinta o scolpita, la mandorla è l’ovale nel quale si rappresentano il Cristo, la Vergine, i Santi. La sua forma sta a significare l’unione del cielo e della terra, e la gioia, che è uno dei requisiti della santità, è massima quando la mandorla è sposata al miele: connubio eterno visto che da sempre si confezionano dolci con mandorle e miele.
D’altronde il miele è il nutrimento spirituale dei santi e dei saggi: la leggenda dice che Pitagora si nutriva solamente di miele e nei testi buddhisti si legge che “la mia dottrina è come mangiare il miele: l’inizio è dolce, il mezzo è dolce, la fine è dolce”.
Si può dire che, se esiste un gusto paradisiaco, questo è il gelato di mandorla e miele.

SABATO 11 MAGGIO – CARPE DIEM! 
Sede Gelato d’essai di via Tor De Schiavi 295
MANDORLA DI TORITTO E MIELE 
Degustazione gratuita del gelato appena uscito dal mantecatore.

Clicca qui per scoprire tutti gli appuntamenti Carpediem di Maggio

 



 

Seguici su Instagram