LATTEMENTA

Alla fine degli anni Settanta era abitudine nei bar ordinare del latte freddo con una correzione di sciroppo di menta. Il latte c’è sempre stato e la menta pure. Perché dunque la loro combinazione risulta inspiegabilmente insolita? Sebbene la menta sia presente da sempre negli erbari della medicina classica, la sua coltivazione commerciale si è avuta solo nel diciottesimo secolo in Inghilterra, e a dispetto di quanto si dice della loro cucina, dobbiamo agli Inglesi la combinazione della menta con il cioccolato.

 

È probabile, tuttavia, che un’idea semplice e perfetta quale l’accoppiata di latte e menta, provenga dall’ossessione americana per i cocktail. E non per niente l’America è il continente dove la menta è maggiormente coltivata. In gelateria, se unita a un fiordilatte ottimo e cremoso, la menta gli assicura un gusto più sfuggente e interessante, che fa apparire curioso il sapore abituale del latte. Ed è proprio la consistenza cremosa, caratteristica del latte, a rivelare in modo più efficace la vivacità della menta.

Info nutrizionali

Valori indicativi per 100 gr di gelato

GRASSI (g) 7,5
di cui saturi (g) 4,8

CARBOIDRATI 23,1
di cui zuccheri (g) 16,9

di cui lattosio (g) 5,4

PROTEINE (g) 4,4

VAL. ENERG (kcal) 177

Ingredienti

• LATTE FRESCO
• ZUCCHERO
• PANNA FRESCA
• DESTROSIO
• LATTE MAGRO IN POLVERE
• FIBRE E PROTEINE VEGETALI
• MALTODESTRINE
• MENTA ROMANA
• FECOLA DI MARANTA

• POLPA DI BAOBAB

 

Seguici su Instagram